Il Cappon Magro: storia e curiosità del piatto tipico della Liguria

Una semplice insalata di magro a base di tonno e alici, adagiata su di una galletta ammollata in acqua e aceto, arricchita da olive, origano e olio d’oliva: il Cappon Magro è uno dei piatti più antichi della tradizione ligure.

Come l’intera cucina ligure è a base di ingredienti magri e il nome (dall’origine incerta) ne racchiude tutta l’essenza: chi attribuisce l’etimologia al cappone, tradizionale pietanza natalizia, sostiene che lo scenografico piatto ligure sia nato per rimpiazzarlo con prodotti “poveri” del territorio. Un’altra scuola di pensiero pensa invece che il nome derivi dal francese chapon, ovvero un crostino di pane utilizzato per accompagnare le zuppe, che ricorda in effetti la galletta sulla quale si poggia l’intera preparazione del Cappon Magro.

A differenza del nome, sono invece certe le modeste origini: questo piatto infatti veniva consumato dai pescatori direttamente sulle barche, oppure dalla servitù che riutilizzava gli avanzi di cibo dei ricchi banchetti nobili. Nei secoli il piatto ha subito una vera e propria trasformazione: al pesce si unirono le verdure lessate e una particolare salsa verde capace di armonizzare i sapori. Grazie infine ai sontuosi arricchimenti del periodo Barocco, come le decorazioni di salse, uova e gamberi, oggi è considerato un piatto molto ricercato, di difficile preparazione e destinato principalmente ai giorni festa, oltre che alla Quaresima.

Per il liguri è un piatto conosciuto e apprezzato, per chi non lo conosce invece è un insolito e curioso insieme di ingredienti. Al Ristorante Miramare di Rapallo il Cappon Magro non può mancare nel menù, dove è uno dei piatti più richiesti e amati.

Per provarlo è sufficiente prenotare al numero 0185 230261 oppure inviare una mail a info@miramarerapallo.it. Vi aspettiamo! 

Ristorante